Seleziona una pagina

Vivendo a Torino e non a Napoli mi sono sempre chiesto come funzionava questo strano aggeggio fatto da 5 pezzi. 

Come si prepara dunque il caffè con la caffettiera napoletana detta ‘A cuccumella’ o anche ‘cafettera napulitana’ ?

Risposta.

in 6 semplici passi, che solo a scriverli mi hanno fatto venire voglia di prepararmelo. 

 

  1. Versare l’acqua nella caldaia fino a circa mezzo centimetro sotto il forellino.
  2. Riempire di caffè macinato il contenitore cavo senza esercitare pressione  e poi  avvitarci  sopra il filtro.
  3. Inserire il contenitore cavo nella caldaia  e unire il tutto all’altra parte della caffettiera, quella col beccuccio..
  4. Mettere la caffettiera sul fuoco con il becco rivolto verso il basso.
  5. Quando un po’ di vapore esce dal forellino  della caldaia (fa il soffio), l’acqua ha raggiunto il punto di ebollizione. Togliere la caffettiera dal fuoco e capovolgerla velocemente. Dopo qualche minuto l’acqua contenuta nel serbatoio passerà per gravità attraverso il caffè nel filtro per finire poi  nel contenitore col beccuccio.
  6. Togliere la caldaia e il filtro e servire il caffè.

Nota:

è consigliabile utilizzare un  grado di macinatura di caffè un po’ più spessa rispetto a quello  della Moka cl classica.

Nella caffettiera napoletana  i filtri hanno dei fori  leggermente più grossi. Un caffè macinato finemente passerebbe attraverso i fori sporcando l’acqua.

Se hai trovato interessante l'articolo, condividilo sui tuoi social.

Aiutaci a crescere seguendo la nostra pagina Facebook o il nostro profilo Instagram

0